Clurican
 

S. Paolino vescovo
Menu
 
  1- 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14
 
Pag 14
 

Fanno l’amore in treno: proteste perché fumano
Londra - Passi l’amore in treno, ma le sigarette, quelle no.
I viaggiatori di una carrozza di seconda dasse hanno a lungo sopportato
le pubbliche performances amorose di due ragazzi ma la loro indignazione è esplosa alla fine, quando gli
amanti si sono accesi una sigaretta: lo scompartimento era riservato ai non fumatori.
John Henderson, ventinove anni, e la sua amica Zoe d’Arcy, diciannove, erano saliti sul
convoglio alla stazione Victoria e si erano seduti in un affollato scompartimento. A volte, si sa, il
movimento del treno può essere galeotto e John e Zoe si sono lasciati travolgere.
Una specie di Kamasutra dei pendolari. Dopo un primo pubblico
rapporto orale (e gli altri, con flemma tutta britannica, li a guardare), Zoe è andata in bagno ed è
tornata indossando i soli slip. Scontato il seguito, sempre davanti agli impassibili compagni di
viaggio. I quali però si sono ribellati quando John ormai rivestito - si è acceso la «sigaretta del dopo».
I due comunque sono finiti davanti al giudice per atti osceni.

Chiama al telefono sulla Jaguar il ladro che gliel’ha rubata
Londra - Un colpo di telefono in macchina,ed ecco rispondere il ladro. Richard Rotter, un
commerciante britannico derubato della sua fiamm ante Jaguar dotata di radiotelefono, ha provato
a comporre il numero e allo sconosciuto che gli ha risposto ha chiesto: «Sei tu che mi hai rubato la
macchina?». L’altro, imperturbabile e professionale: «Di quale automobile si tratta?
Sa, noi trattiamo una quarantina di vetture di lusso al giorno...». Ma era proprio la «Jag» rubata davanti alla
casa di Rotter, a Sheldwick, nel Kent. Il ladro non ha posto problemi: un accordo
sul prezzo e l’auto sarebbe stata restituita. Ma il derubato, indignato, ha preferito rinunciare alla
scorciatoia e si è rivolto alla polizia.

Pistola alla mano rapinano uno zampone
Milano - «O lo zampone o la vita: sotto Natale i rapinatori si adeguano.
Così un’anziana coppia è stata affrontata da due giovani mascherati e
armati di pistola, ma per nulla interessati ai portafogli. Dalla borsa della signora spuntava
la confezione di uno zampone appena acquistato in vista delle festività di fine anno. I banditi... di bocca
buona si sono impossessati del solo arto suino e
sono scappati in auto.

 


Imputato propone ai giudici la sua castrazione come condanna
Washington - Steven Butler, un texano nero di ventisette anni processato per molestie sessuali
a una ragazzina di dodici, ha proposto al giudice di condannano alla castrazione piuttosto che
all’ergastolo, ritenuta la pena più probabile: il giudice incaricato del caso già in precedenza si
era dichiarato favorevole alla castrazione per reati sessuali.
La richiesta di Butier ha subito spaccato in due l’opinione pubblica: meglio virile in carcere o
impotente libero? Alla fine, però, sia per le polemiche suscitate, sia per la mancanza di medici
disposti a effettuare l’operazione, all’imputato è stata comunque inflitta la condanna a vita.
Alla castrazione si erano dette favorevoli senza riserve sia la famiglia di Butier
che quella della giovane vittima.

La sorpresa va oltre il previsto
(Nebraska, Usa) - Voleva regalare un anello alla fidanzata, ma in modo indimenticabii
così Curtis Crew si è accordato con il padrone del ristorante, il Johnny’s café, perché le facesse
portare il pacchetto (valore: due milioni di lire) al tavolo, insieme al dessert.
Quando ha visto la cameriera consegnarlo ad un’altra coppia di clienti,
non ha sospettato un errore, ma ha che anche a quelli fosse venuta la stessa
idea. Ha realizzato di colpo la situazione quando i due si sono fulmineamente alzati e hanno tagliato
la corda.
La romantica serata si è conclusa con un infruttuoso, inseguimento in auto.
La ragazza, in lacrime, ha detto: «Aveva promesso di farmi
una sorpresa da ricordare per tutta la vita».
Beh, c’è riuscito.

 

 

Ai sensi della legge n.62 del 7 marzo 2001 il presente sito non costituisce testata giornalistica
Clurican.com non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità dello Staff
Clurican.com non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile dei loro contenuti.
Vietata la riproduzione anche parziale delle immagini
All Rights Reserved © 2017

Privacy policy